frangisole city life

CityLife Milano: i frangisole WoodN Industries sul palcoscenico più cool della città

Scelti nel 2013 dall’architetto Daniel Libeskind per ridisegnare il CityLife, ancora oggi i frangisole confermano la propria resistenza strutturale e il loro design esclusivo.

 

Nel 2013, l’architetto Daniel Libeskind ha dovuto riflettere molto prima di scegliere il materiale più adatto per rivestire le facciate del Citylife di Milano. Bisognava tenere conto dell’affidabilità del prodotto, dell’impatto economico sul progetto nella sua totalità e della disponibilità dell’azienda. Ma era necessario considerare soprattutto la capacità di resistenza del materiale dei frangisole, costantemente esposti ai capricci del meteo.

Dopo anni di test tecnici, la scelta di Libeskind ha privilegiato il legno composito ad alte prestazioni di WoodN Industries, anziché il legno classico. Quest’ultimo avrebbe richiesto un’eccessiva manutenzione per rimanere intatto nel tempo. I frangisole WoodN, invece, dimostrano ogni giorno la loro resistenza alle intemperie e il loro valore estetico inconfondibile.

Ormai sono passati diversi anni dalla posa dei frangisole al CityLife. Da allora hanno contrastato efficacemente nubifragi, grandine, neve e anche il sole cocente senza alcuna variazione. Anzi, il quartiere sembra sempre accogliente ed elegante, grazie anche al colore scelto per i frangisole: un Cuba spazzolato che si combina perfettamente al contesto, smorzando il bianco panna della struttura.

La disposizione così particolare, quasi un origami di 30.000 m2 di frangisole, è stata resa possibile dalla collaborazione con un’azienda partner che ha portato alla creazione di una sottostruttura ad hoc in estruso di alluminio.

Partecipare all’ambizioso progetto del CityLife ha infine rappresentato un’occasione speciale per WoodN Industries, che ha così dimostrato il proprio impegno nel rispetto dell’ambiente. L’intero quartiere è stato infatti concepito per essere un esempio di architettura ecosostenibile, disponendosi intorno a un grande parco centrale.

Credits di progetto:
Arch. Daniel Libeskind

 

frangisole citylife milano